Museo di Gravina:

Il palazzo Pomarici Santomasi è un edificio del XVII secolo, che pur senza imponenza architettonica, si appalesa subito quale abitazione signorile. Nel 1797, i Reali di Napoli, in un loro viaggio in Puglia si fermarono due volte a Gravina: i Sovrani alloggiarono nel Palazzo Ducale, ma il ministro Acton ed altre personalità del seguito Reale, trovarono appunto nel Palazzo Pomarici Santomasi degna ospitalità.

Sulla facciata dell’ edificio è apposta da tempo la seguente epigrafe: ETTORE POMARICI SANTOMASI “Morendo nel 1917 senza discendenza maschile, donò al Municipio di Gravina perché insieme coi domestici ricordi vi fossero serbate le memorie cittadine, questo suo avito Palazzo che fu dei Santomasi, cospicui cittadini gravinesi e passò poi per eredità ai Pomarici nobili montepelosani i quali, presi qui stanza, furono per un secolo e mezzo decoro della patria adottiva – MCMXXI”.

La Fondazione “Ettore Pomarici Santomasi” si propone quale realtà che sottolinea, con la sua strutturazione operativa, la capacità di interagire, intessendo sul territorio una fitta rete di attività capace di dare concreta dimostrazione del livello di civiltà storica raggiunto.

Ubicata nel cuore del Centro Storico della Città , è l’esito sublimato della volontà del benemerito barone Ettore Pomarici Santomasi, ultimo esponente maschile, che con specifica disposizione testamentaria, dopo la sua morte avvenuta il 7/12/1917, grazie al lascito legato in favore della Città di Gravina , dispose che venisse eretta in Ente Morale nel 1920, con R.D.n° 1761 del 28/11/1920.

La Fondazione intitolata a Suo nome, è costituita dal Museo-Pinacoteca-Biblioteca-Archivio Storico e da una estesa Azienda Agricola.

...continua a leggere

Sito internet

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Se continui la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.